top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreNico Basket Femminile

BATTE FORTE IL CUORE ROSANERO : SI VA A GARA 4



BUTERA CLINIC NICO BASKET – JOLLY ACLI LIVORNO 71-63

 

BUTERA CLINIC = Nerini*4, Tongiorgi n.e, Salvestrini*9, Pini*16, Montiani*20, Modini, De Luca 4, Bargiacchi 3, Giglio Tos*15, Parodi.   All.Rastelli

 

JOLLY ACLI = Barbieri 6, Ceccarini*3, Zolfanelli 12, Orsini*9, Giari*, Candelori n.e, Gioan 5, Sassetti*21, Evangelista*3, Costa 4.   All.Corda

 

NOTE : parziali (14-14) (30-31) (53-50)  Fallo Tecnico fischiato a coach Corda al Minuto 38’41’’

 

Batte forte il cuore rosanero. Con le spalle al muro, le ragazze della Butera Clinic Nico Basket, spinte da un pubblico meraviglioso, superano Livorno 71-63, allungando la serie a Gara 4, in programma Mercoledì 1 Maggio alle ore 20:30 e sempre al PalaPertini di Ponte Buggianese. Tuffiamoci nel racconto della partita. Le labroniche aprono subito le danze, con quella decisione di voler chiudere i giochi in questo sabato di fine aprile; ma le nostre ragazze non sono dello stesso avviso e con una serenità di chi non ha nulla da perdere, risponde con una Montiani micidiale da oltre la linea dei 6,75. Le bombe segnate dalla nostra numero nove sono già 3 nel primo periodo e aiutano, notevolmente, le proprie compagne di squadra a rimanere aggrappate alla partita. Al suono della prima sirena, il punteggio è in perfetta parità a quota 14. A mettere il naso avanti nel secondo quarto è proprio la Butera Clinic Nico Basket, che instaura con il proprio avversario, una vera e autentica gara di tiri liberi. Una cosa al quanto singolare. Le rosanero provano a scappare a cronometro fermo, ma le labroniche a loro volta sono brave a concretizzare. È sempre quel punticino che separa le due formazioni e che rende la contesa sempre più avvincente. A rompere il ghiaccio dal campo, ci pensa un’ispiratissima Zolfanelli, che da oltre l’arco pesca 3 bombe di pregevole fattura nel secondo periodo. A rispondere a Zolfanelli ci pensa la nostra giovanissima Simona Bargiacchi, che con un canestro dal pitturato impatta – nuovamente – a quota 22. Un gioco da tre punti di Matilde Pini ci dà la speranza di andare al riposo lungo in vantaggio, ma un’altra bomba di Zolfanelli e un 2/2 dalla lunetta di Sassetti, ci manda all’intervallo sotto di una sola lunghezza (30-31). Al rientro dagli spogliatoi sale decisamente in cattedra la nostra Matilde Pini, che con 8 punti di fila, porta avanti la Nico di quattro (38-34). Il coach avversario è costretto a chiamare timeout, ma prima che le due squadre si accomodino in panchina, arriva una tripla dall’angolo della solita Simona Giglio Tos, che fa volare le proprie compagne sul +7 (41-34). La reazione delle labroniche non tarda ad arrivare. Con altre bombe dalla distanza di Orsini e Zolfanelli, le ospiti si riavvicinano pericolosamente sul -4 (43-39). Nerini & Co. però non si scompongono minimamente e con la via del canestro ritrovata dopo il timeout chiesto da coach Rastelli, scappano sul +9(48-39). A questo punto si palesa una grande occasione, per le nostre ragazze, di allungare definitivamente; la cosa non si verificherà, perché, complice un piccolo calo d’intensità, Jolly Livorno si riavvicina ulteriormente al suono della terza sirena (53-50). Ci siamo, mancano solo dieci minuti alla fine di gara tre, e il PalaPertini è un’autentica bolgia. Ad aprire le danze ci pensa ancora la ex Orsini (53-52) ma sul ribaltamento, trova il canestro il nostro capitano Diletta Nerini. È una gara avvincente, dove le due squadre rispondono colpo su colpo, lasciando molta incertezza su quale parte l’ago della bilancia penderà a fine partita. Con il passare dei minuti però, la musica tende a cambiare in favore della Butera Clinic Nico Basket. Il duo Montiani-Pini si accende definitivamente, facendo scappare le proprie compagne, per la prima volta nel match, sulla doppia cifra di vantaggio (63-53). Livorno non riesce a controbattere alle scorribande rosanero e sprofonda fino al -16(71-55). Però, un calo di attenzione e lucidità da parte delle nostre ragazze, dà la possibilità alle labroniche – che non vogliono alzare bandiera bianca – di dimezzare lo svantaggio fino al 71-63 finale.“Ci siamo ritrovate giocando una partita solida – commenta coach Rastelli – abbiamo tirato fuori le nostre qualità, colpendo le loro scelte difensive; abbiamo giocato con una serenità che avevamo perso nelle prime due gare; tutte quante hanno messo il proprio mattoncino per la causa, si sono fatte trovare pronte e sono state molto brave perché anche nell’errore hanno trovato la forza di reagire; quindi faccio i complimenti a tutte perché sono state bravissime”.

Appuntamento per Gara 4, Mercoledì 1 Maggio alle ore 20:30 al PalaPertini di PonteBuggianese, per scendere in campo insieme alle nostre ragazze….FORZA NICO!!!

135 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page