top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreNico Basket Femminile

Due chiacchiere con... Valeria Pagni!

Dopo la promozione da protagonista ed un esordio in A2 complicato da un infortunio, Valeria Pagni ha militato un anno in serie C nell’ottica di completare il processo di crescita e ritrovare lo stato di forma e gli stimoli per affrontare un campionato difficile ed estremamente competitivo, come quello che si appresta a disputare la Nico Basket.

“Tornare non era nei miei programmi finché non ho ricevuto la proposta da parte della società ed in quel momento mi si è nuovamente aperto un mondo. C’è stato poco da pensare, ho subito dato la mia disponibilità perché mi piace mettermi alla prova e superare i miei limiti. Voglio imparare sempre di più ed essere d’aiuto alla mia squadra e, anche se questo richiede sacrificio e dedizione, ci metterò tutta la forza e lo spirito che ho.”

Valeria ha pochi dubbi sul fatto che “sarà un campionato tosto, ma noi lo saremo altrettanto. Ci vorrà tanta testa, partita dopo partita, allenamento dopo allenamento, e sono sicura che i risultati si vedranno sul parquet. Passare dalla C alla A2 è un grosso

cambiamento, soprattutto dopo lo stop dovuto all’emergenza sanitaria. Un livello così elevato può mettere un po’ di paura e di ansia; è tutto un altro ambiente ma questo è il bello dello sport! Non sai mai cosa ti aspetta..”

Alla domanda su quale compagna sia più “dura” da marcare tra Zelnyte, Gianolla e Puccini, il giovane centro cresciuto in Valdinievole svicola con destrezza: “Preferisco non dirlo perché stasera devo allenarmi e vorrei tornare a casa intera! Quest’anno sarò il solito pivot destinato a prendere tante sportellate sotto canestro, ma sia io che

le altre, sappiamo anche renderle e osservando le mie compagne, che hanno più esperienza di me, posso rubare tanti segreti su come adattarmi al gioco e muovermi in campo.”



17 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page