top of page
Cerca


BUTERA CLINIC NICO BASKET – BASKET GOLFO FEMMINILE  75-65

 

BUTERA = Nerini*5, Tongiorgi n.e, Salvestrini*19, Pini*24, Mariani n.e, Montiani*11, Modini 2, Mariotti 2, De Luca, Bargiacchi, Giglio Tos*12, Parodi.  All.Rastelli

 

GOLFO = Presta*15, Klatt*17, Latini 4, Poggi*15, Zucchini*9, Alfonsi n.e, Govi n.e, Griffa Schafer, Quaratesi, Bassini*5.  All.Biancani

 

NOTE : parziali (26-11) (41-32) (61-50)   Fallo Tecnico fischiato a Coach Rastelli al minuto 25’55, a Simona Giglio Tos al minuto 29’19’’ e a Coach Biancani al minuto 30’18’’.

 

Serviva una reazione dopo il modo in cui è maturata la sconfitta in Coppa Toscana contro la Pielle Livorno. E così è stato, soprattutto in avvio di partita. La Butera Clinic Nico Basket comincia la gara con il piede fortemente pigiato sull’acceleratore: un’autentica pioggia di triple, alle quali le nostre avversarie non riescono a mettere un freno. Le piombinesi continuano a giocare la carta della zona, ma le ragazze di coach Rastelli sono brave a trovare ottime soluzioni. Le percentuali sono vicine alla perfezione, infatti, al suono della prima sirena, il punteggio è di 26-11 a favore delle rosanero grazie anche alle iniziative di un’ispirata Matilde Pini (24 punti e 18 rimbalzi) coadiuvata dal duo Nerini (12 assist) e Giglio Tos (tripla doppia sfiorata con 12 punti, 12 rimbalzi e 8 falli subiti) . Le ospiti, formazione giovane e sempre in grado di vendere cara la pelle, riorganizza le idee e inizia il secondo periodo con il piglio giusto: ora sono le ragazze di coach Biancani ha trovare con continuità il fondo della retina, soprattutto dalla distanza. L’inerzia della partita sembra prendere la direzione di Piombino, anche perché Nerini & Co. pagano il dazio di tutte le energie spese nei primi dieci minuti; coach Rastelli nota questa difficoltà e chiama timeout. Una “pausa” necessaria perché al rientro in campo, le nostre ragazze, con un colpo di coda, riguadagna alcuni punti di vantaggio (41-32 all’intervallo). Al rientro dagli spogliatoi è la Butera Clinic Nico Basket che apre le danze, tornando sopra la doppia cifra di vantaggio. Le rosanero hanno la possibilità di chiudere i conti con abbondante anticipo, ma le nostre avversarie non ci stanno e rispondendo colpo su colpo, rimangono pienamente in partita. L’allungo decisivo arriva nell’ultimo periodo, grazie alle bombe di Salvestrini (6/10 da tre punti per lei) e Montiani, che ci mettono al riparo da brutte sorprese negli ultimi possessi. Piombino ci riprova a rientrare, ma le nostre ragazze sono brave a rimanere concentrare, concedendo pochissimo alle avversarie. Due punti d’oro che ci avvicinano ulteriormente all’obiettivo di questa stagione: serve ancora qualche piccolo sforzo per centrarlo con ampio anticipo. Sabato 20 Gennaio la Butera Clinic Nico Basket farà visita a Lucca, una formazione che si sta meritando il ruolo da protagonista in questo campionato.

“Veniamo da un periodo dove il campo ci sta dando buone soddisfazioni anche se non stiamo riuscendo ad allenarci come vorremo – commenta Coach Rastelli – le ragazze hanno giocato un ottimo primo quarto, costruendo buoni tiri e con altissime percentuali; abbiamo attaccato molto bene la loro zona anche se in alcuni momenti abbiamo avuto delle sbavature dovute alla mancanza di attenzione nei particolari; sabato abbiamo una sfida molto interessante contro un avversario come Lucca, il nostro obiettivo è quello di raggiungere la quota playoff il prima possibile e giocare contro un avversario che è sopra di noi in classifica è molto importante per migliorare la fiducia e  consapevolezza nei nostri mezzi”.

 

…FORZA NICO!!!

64 visualizzazioni0 commenti


Finalmente, dopo una pausa lunga quasi un mese, è tempo di rituffarsi nel campionato, che da oggi – e non solo al PalaPertini di PonteBuggianese – inizia a prendere sempre più forma. Ogni partita, a partire dal turno odierno, acquisisce quel peso che alla fine dei giochi risulterà decisivo. Questa sera le ragazze di coach Leonardo Rastelli ricevono la visita della Pallacanestro Golfo Piombino. Una formazione giovane quella allenata da coach Biancani, che nelle ultime uscite sta raccogliendo i frutti del duro lavoro svolto in palestra in questi mesi. Le piombinesi, nella prima parte del campionato ha raccolto meno di quello che meritava, perché, se andiamo a vedere i risultati e togliamo solamente l’inaspettato stop casalingo contro il fanalino di coda Number8, ha messo in seria difficoltà tutte le proprie avversarie, cedendo solamente di pochissimi punti. Lo sanno bene Nerini & Co. delle insidie che nasconde un match come quello di questa sera, con palla a due in programma alle ore 20:30. All’andata fu un’autentica battaglia, risolta dalle mani esperte di Simona Giglio Tos a pochi secondi dal suono dell’ultima sirena ( 73-75 il risultato finale). Il roster di Piombino ha nelle proprie file dei giovani talenti come Zucchini (2005) Poggi (2006) e Quaratesi (2008). Proprio l’ultima giocatrice nella partita giocata lo scorso ottobre ha mostrato le proprie qualità tecniche, mettendo a segno 4 bombe ad alto coefficiente di difficoltà; quindi sarà una gara da affrontare con il massimo della concentrazione e questo coach Rastelli lo sa molto bene –“ ripartiamo con il campionato dopo quasi un mese di sosta - commenta coach Rastelli - fortunatamente nel mezzo abbiamo avuto la Coppa Toscana che ci è servita per riprendere il ritmo e soprattutto il modo con il quale è maturata la sconfitta con Pielle ci deve servire come lezione per mantenere alta l'attenzione; oggi inizia quel periodo dove ci giocheremo in maniera netta il destino del nostro campionato e quindi dobbiamo ottimizzare ogni singolo sforzo per valorizzare il lavoro svolto fino ad ora; all'andata è stata una partita dura e tirata fino alla fine quindi sarà necessario farci trovare pronte perché dipenderà solo da noi il fatto di indirizzare fin da subito la partita sui binari giusti”.

Appuntamento a questa sera al PalaPertini alle ore 20:30, c’è un obiettivo da raggiungere e le ragazze hanno bisogno del supporto dei sostenitori rosanero…FORZA NICO!!!

57 visualizzazioni0 commenti



 E anche l’edizione 2024 della Coppa Toscana è andata in archivio. Sono stati due giorni di pallacanestro dai quali abbiamo visto uscirne vincitore il Jolly Acli Livorno; ma se andiamo a vedere l’andamento delle tre gare, possiamo notare una differenza tra le semifinali e la finale per il titolo. La prima semifinale ha visto scendere in campo l’imbattuta Jolly Livorno contro la giovanissima Firenze: incontro a senso unico, dove le labroniche hanno comandato nel punteggio per tutti i 40 minuti; nel terzo periodo le gigliate hanno fatto comunque vedere alcuni sprazzi della loro buona pallacanestro, arrestando la corsa di Livorno. Nella seconda semifinale, che ha visto scendere in campo le ragazze della Butera Clinic Nico Basket – contro la Pielle Livorno – abbiamo assistito non a una bella prestazione da parte delle rosanero. C’è da dire, però, che l’avvio fa ben sperare i sostenitori della Nico: pronti via e subito – o quasi –  7 a 0 in favore di Nerini & Co. Purtroppo questo avvio si rivelerà solamente un piccolo fuoco di paglia: le nostre avversarie salgono decisamente in cattedra e con un parziale di 0-12, mette subito in chiaro le proprie intenzioni. Le nostre ragazze non riescono a controbattere alle scorribande della Pielle e, con il passare dei minuti, cede in maniera progressiva. Sembra di rivedere i fantasmi della prima partita di campionato, dove le labroniche ci rifilarono un sonoro -33 (84-51). Coach Leonardo Rastelli se lo ricorda bene e invita le proprie ragazze a giocare con quell’atteggiamento che ci ha permesso di inanellare quelle cinque vittorie consecutive. All’inizio del quarto periodo la Pielle è avanti di 20 lunghezze (27-47) e i giochi sembrano chiusi: ma non è cosi. Nerini & Co. non ci stanno e tirano fuori l’orgoglio: Pielle, probabilmente stanca dopo l’incredibile intensità dei primi 30 minuti, non riesce a controbattere. Quello che sembrava un’impresa impossibile, inizia ad assumere qualcosa di più “concreto”. Le nostre ragazze si avvicinano fino al -6 (45-51), dando l’idea di poter riuscire nell’impresa. Purtroppo sulla strada delle rosanero verso l’impresa, fa capolino Collodi, che con due canestri pesanti come un macigno, spegne le speranze della Butera Clinic Nico Basket. Orgoglio si, per la rimonta nell’ultimo quarto, ma con un velo esteso di rammarico, per non aver giocato nella stessa maniera nei 30 minuti precedenti.

Si passa alla domenica, a una giornata ricca di significato per la città di Livorno, che oltre al derby per l’assegnazione della Coppa Toscana, vive un altro derby, quello tra Libertas e Pielle, andato in scena nella meravigliosa cornice del Pala Modigliani, andato facilmente sold out per l’occasione. Nello stesso orario però, al PalaPertini di PonteBuggianese, la Pielle Livorno di Coach Castiglione e il Jolly Livorno di Stefano Corda, hanno dato vita a una bellissima contesa. Le Biancoblu, ancora segnate da alcune assenze importanti, non si fa intimorire dal ruolino di marcia delle avversarie, che, dal canto loro, si sono presentate con l’assenza importante di Zolfanelli. Per decidere la vincitrice della Coppa Toscana ci sono voluti 40 minuti di battaglia, che hanno visto trionfare, in dirittura d’arrivo, la squadra imbattuta fino a questo momento: il Jolly Acli Livorno, al quale vanno i nostri complimenti per l’importante risultato raggiunto.

 

Ora qualche giorno di “stacco” e da questo week end inizierà quel rush finale che ci porterà nel momento più atteso della stagione…FORZA NICO!!!

72 visualizzazioni0 commenti
bottom of page